Esempi di alcune ricerche su animali sostenute dall'ASID

Fonte: informazioni pubblicate dalla stessa associazione ASID sul proprio sito, http://www.medol.com/mdt.

Un estratto:

Modelli animali di dipendenza psicologica

Gli animali di laboratorio possono essere indotti a preferire l'alcol all'acqua attraverso differenti accorgimenti, come quello di sostituire tutta l'acqua da bere con la soluzione alcolica, o quello di correggerne il sapore (il gusto dell'alcol in generale non piace all'animale) miscelandola con soluzioni dolcificate.

L'animale preferirà l'alcol all'acqua quando ne avrà provato gli effetti centrali. Come si è detto, la scimmia puo' essere facilmente indotta ad iniettarsi l'alcol in vena o direttamente nello stomaco attraverso un catetere. Tra i roditori, una piccola percentuale preferisce spontaneamente l'alcol (al 10%) all'acqua. Facendo accoppiare selettivamente questi animali, ` possibile ottenere linee di ratti geneticamente "bevitori". Nel nostro laboratorio sono state selezionate due linee di ratti, definite rispettivamente Sardinian alcohol-preferring (sP) e -non preferring (sNP). I primi, quando siano messi a scegliere tra l'acqua ed una soluzione di alcol al 10%, preferiscono quest'ultima e assumono più di 6 grammi di alcol per chilogrammo di peso corporeo al giorno.

L'animale che si autoinietta volontariamente l'alcol in vena, quello che se lo somministra direttamente nello stomaco o lo assume per os, superando la naturale avversione per le sue caratteristiche organolettiche, ci hanno offerto importanti informazioni sul substrato biologico della cosiddetta dipendenza psicologica.


[ Associazioni che finanziano la ricerca su animali | Home Page RicercaSenzaAnimali.org]