Fondazione De Beaumont Bonelli per la ricerca sul cancro

La fondazione per le ricerche sul cancro "Teresa e Luigi de Beaumont Bonelli" nasce ufficialmente il 3 gennaio 1978, con la erezione in ente morale da parte del Presidente della Repubblica (G.U. n. 56 del 25/2/1978).

L'iniziativa vede la luce grazie ad un atto di liberalità della Marchesa Teresa Berger de Beaumont Bonelli, che alla sua morte, avvenuta in Roma nel 1973, perché colpita anch'essa (come dieci milioni di uomini ogni anno nel mondo) dal "male del secolo", istituitiva erede del suo patrimonio la costituenda Fondazione e ne nominava Presidente a vita il Professor Giulio Tarro, scienziato di fama internazionale del quale aveva seguito le ricerche e gli studi condotti in America e nel reparto di virologia dell'ospedale "Cotugno" di Napoli.

La fondazione, che ha la propria sede legale ed i laboratori di ricerca in Napoli, presso l'ospedale suddetto, mentre ha la propria sede organizzativa in Roma, via A.Serpieri 11, nasce come momento aggregante di altri atti di liberalità ed ha come finalità quella di promuovere la ricerca sul cancro pur potendo disporre delle proprie rendite amche a favore di istituti di ricerca a livello universitario, laboratori ed altri organismi scientifici, nonché per la creazione e gestione diretta di laboratori destinati alla ricerca.

Essa rappresenta nel nostro Paese un raro esempio di liberalità privata che concorre concretamente al sostegno delle ingenti spese necessarie alla ricerca oncologica.

Malgrado l'attività concreta di ricerca svolta (il professor Tarro fu tra l'altro il primo ad indicare il virus della virosi respiratoria che causava a Napoli la morte di tanti bambini) la fondazione non ha mai ricevuto contributi o sovvenzioni, né da parte dello stato, né dagli enti locali, notoriamente prodighi in elargizioni destinate ad altri settori.

E ciò malgrado la natura giuridica della Fondazione ponga quest'ultima (a differenza delle Associazioni ed altre istituzioni analoghe che sono sottratte a qualsiasi verifica) sotto il controllo costante dello Stato, garantendo così l'assoluta trasparenza e correttezza della sua gestione e dell'utilizzazione delle disponibilità finanziarie.

Infatti, è da ricordare che del consiglio di amministrazione fanno parte di diritto, secondo quanto previsto dallo Statuto anche il Prefetto di Napoli ed il Presidente dell'ospedale "Cotugno".

In tale prospettiva si comprende facilmente perché la Fondazione, attraverso il suo Presidente Prof. Giulio Tarro e il suo Consiglio di Amministrazione, ha deciso di rivolgere un appello a tutti coloro che, consapevoli dell'impegno civile richiesto dalla lotta a questa tremenda malattia, intendano confluire, in spirito di servizio, a coinvolgere il maggior numero di persone nella complessa attivit6agrave; di sostegno alla ricerca scientifica che la Fondazione stessa da anni conduce.

Con l'obiettivo di rendere sempre più vicino un futuro sereno.

La Fondazione Teresa e Luigi de Beaumont Bonelli per le ricerche sul cancro non conduce né sponsorizza ricerche che vengano effettuate su animali.


Recapiti:

Fondazione De Beaumont Bonelli per la ricerca sul cancro
c/o Ospedale "D. Cotugno"
Via G. Quadrifoglio, 54, Napoli
0039.081 5463222 (tel. fax)
0039.081 5908310 (tel. segr.)
Presidente: Prof. Giulio Tarro, gitarro@tin.it

Segreteria amministrativa:
Via A. Serpieri 11, 00197 Roma
Tel. 06/8077341
Fax 06/8084838

Per donazioni:

Banca di Roma
Via Leonardo Bianchi
Dipendenza 1408
Conto Corrente 691/32
CAB 3434.8 - ABI 3002.3
Tel. 0815464780 - Fax 0815464733

Conto Corrente Postale n. 28752806


[ Associazioni per la ricerca senza animali | Home Page RicercaSenzaAnimali.org]